Attività | Organizzazione | Link | Redazione web e cont@tti
Home
Associazione Italiana dei Costituzionalisti
 
Dossier

 

Home :: Dossier

Dossier di documentazione e approfondimento sulle recenti iniziative relative al Titolo V della Costituzione

Presentazione

a cura di Andrea Buratti - cronache@associazionedeicostituzionalisti.it
(dottorando di ricerca in "Teoria dello Stato e Istituzioni politiche comparate" presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università "La Sapienza" di Roma)
e Giuseppe Colavitti - caporedattore@associazionedeicostituzionalisti.it
(dottore di ricerca "Teoria dello Stato e Istituzioni politiche comparate" presso la facoltà di Scienze Politiche dell'Università "La Sapienza" di Roma)

Con il presente dossier, si è inteso offrire ai lettori del sito dell'Associazione italiana dei costituzionalisti un ulteriore strumento di conoscenza e di documentazione sulle numerose iniziative - non solo di carattere propriamente normativo - attualmente in corso sulla questione della riforma in senso "federale" della forma di Stato italiana.

Si è pertanto pensato di non limitare l'attenzione alla doverosa pubblicazione dei materiali di interesse, e di corredare gli stessi di specifiche schede di analisi, mentre questa breve presentazione mira a collocare i suddetti materiali in un quadro di riferimento il più possibile chiaro anche per coloro che non avessero seguito con puntualità tutti i più recenti sviluppi.

Il sito dell'Associazione si è infatti di frequente occupato della riforma del Titolo V della Costituzione, approvata sul finire della XIII Legislatura da una esigua maggioranza parlamentare, e poi confermata dal referendum popolare. Nei primi mesi della attuale XIV Legislatura, la I Commissione Affari costituzionali del Senato della Repubblica aveva avvertito l'urgenza di istruire un'indagine conoscitiva nella quale la stessa Associazione italiana dei Costituzionalisti è stata coinvolta (si veda, in questo sito, l'Audizione del Presidente dell'A.I.C. al Senato sulla revisione del Titolo V, parte II della Costituzione, corredata dai quesiti sottoposti dalla Commissione all'A.I.C. e trasmessi dal presidente dell'A.I.C. ai soci, nonché le risposte pervenute).

Il sito dell'Associazione, inoltre, pubblicava gli Atti del Convegno "Il nuovo Titolo V della II parte della Costituzione - Primi problemi della sua attuazione", tenuto a Bologna il 14 gennaio 2002 ed avviava, nella sezione "Dibattiti", un forum dedicato al Nuovo Titolo V, tuttora aperto.

Allo stato attuale, tre importanti iniziative normative riguardano il titolo V della Costituzione vigente:

le norme ordinarie di attuazione della legge costituzionale n. 3 del 2001, di riforma del Titolo V della Costituzione, il cui iter si è definitivamente perfezionato proprio in questi giorni;

il disegno di legge costituzionale sulla cd. "devolution", che modifica l'art. 117 Cost., di iniziativa del Ministro per le riforme istituzionali e la devoluzione Bossi, già in avanzato esame presso le Camere;

il disegno di legge di iniziativa governativa di cd. "riforma della riforma", con il quale il Governo Berlusconi (ed in particolare il Ministro per gli affari regionali La Loggia) intenderebbero correggere gli aspetti considerati più critici della riforma del Titolo V.

Più specificamente:

1) Il Consiglio dei ministri - in data 20 giugno 2002 - deliberava il Disegno di legge (il cd. Ddl La Loggia), recante "Disposizioni per l'adeguamento dell'ordinamento della Repubblica alla legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3", di iniziativa del presidente del Consiglio dei ministri (Berlusconi) e del Ministro per gli affari regionali (La Loggia), di concerto con il Ministro per le riforme istituzionali e la devoluzione (Bossi) e con il Ministro dell'interno (Scajola), presentato al Senato della Repubblica in data 26 giugno 2002 (AS 1545).

Il sito dell'Associazione si adoperava a segnalare il ddl 1545 con due cronache: Varato il nuovo schema di disegno di legge per l'adeguamento dell'ordinamento repubblicano alle modifiche del titolo V della Costituzione (il c.d. Ddl La Loggia), e Approvato il disegno di legge per l'adeguamento dell'ordinamento repubblicano alle modifiche del Titolo V della Costituzione (c.d. progetto La Loggia).

Il Senato della Repubblica - in data 23 gennaio 2003 - approvava il ddl in oggetto e lo trasmetteva alla Camera dei deputati (AC 3590).

(Nel frattempo, il 28 gennaio 2003, il Senato approvava il d.d.l. di iniziativa governativa (deliberato in Consiglio dei Ministri il 25 gennaio 2002 e presentato al Senato il 4 febbraio) di attuazione del primo comma dell'art. 122 Cost., su cui si rinvia, in questo sito, alla cronaca: Il Senato approva il ddl di attuazione del primo comma dell'art. 122 della Costituzione).

La Camera dei deputati - in data 29 aprile 2003 - approvava, con modificazioni, il ddl AC 3590.

Il Senato della Repubblica, ricevuto il testo da ultimo licenziato dalla Camera dei deputati ( e rinumerato AS 1545B), concludeva - il 15 maggio 2003 - l'esame in commissione. La discussione sulle linee generali del provvedimento è stata inserita nel calendario dei lavori del Senato della Repubblica relativo al periodo compreso tra il 13 ed il 29 maggio. In data 27 maggio 2003 la legge ordinaria è stata definitivamente approvata. Il provvedimento è stato promulgato come legge 5 giugno 2003, n. 131, e pubblicato in G.U. n. 132 del 10 giugno 2003

Pubblichiamo una scheda specifica sul provvedimento, che correda il testo licenziato in via definitiva dal Senato della Repubblica con a fronte quello approvato dalla Camera dei deputati.

2) Parallelamente, sul versante della revisione costituzionale, veniva presentato alle Camere un disegno di legge costituzionale recante "Modifiche dell'articolo 117 della Costituzione e disposizioni concernenti le Regioni a statuto speciale e le Province autonome di Trento e di Bolzano", di iniziativa del presidente del Consiglio dei ministri (Berlusconi) e del Ministro senza portafoglio per le riforme istituzionali e la devoluzione (Bossi).

Il ddl costituzionale (di cui proponiamo un commento) veniva approvato - in prima lettura - dal Senato della Repubblica (AS 1187) in data 5 dicembre 2002 e trasmesso alla Camera dei deputati (AC 3461).

La Camera dei deputati - in data 14 aprile 2003 - approvava in prima lettura e senza modificazioni il testo trasmessole e lo rinviava al Senato per la seconda lettura (AS 1187B).

L'esame per la seconda lettura non è ancora iniziato.

3) Pochi giorni prima dell'approvazione alla Camera in prima lettura del Ddl Bossi, il Consiglio dei ministri dell'11 aprile 2003 approvava uno schema di Disegno di legge costituzionale recante "Nuove modifiche al Titolo V, parte seconda, della Costituzione", che allo stato è sottoposto al parere della Conferenza unificata Stato-Regioni-Autonomie locali. Pubblichiamo una scheda di analisi specifica del nuovo testo.

Al momento in cui si scrive, non è ancora chiaro se ed in quale misura il ddl AS 1187B (il cd. ddl Bossi) sia destinato a confluire nella più ampia revisione del Titolo V che costituisce oggetto della più recente iniziativa in materia del Governo (la cd. "riforma della riforma"); se infatti tale pare essere l'intenzione del Ministro per gli affari regionali La Loggia, recenti dichiarazioni del Ministro Bossi lasciano invece intendere che la Lega non intenda rinunziare a sostenere comunque il provvedimento citato. Nel frattempo, un Comitato di studio nominato dal Ministro per le riforme istituzionali e la devoluzione ha concluso i propri lavori licenziando uno schema su alcune proposte in materia di seconda Camera rappresentativa delle Regioni. Se tale ultimo contributo non appare immediatamente collegato alle iniziative normative descritte, e si connota piuttosto come intervento tecnico in vista di eventuali, successive iniziative da parte del Ministro, pur tuttavia si segnala come la Relazione di accompagnamento al Ddl di cd "riforma della riforma" indichi la volontà del Governo e della sua maggioranza di introdurre una Camera rappresentativa delle Regioni, oltreché di sottoporre a revisione il meccanismo di composizione della Corte costituzionale.

 

 


Home
Attività | Organizzazione | Link | Redazione web e cont@tti
Dibattiti | Cronache | Dossier | Materiali | Novità editoriali | Appuntamenti